GHOST RIDER

SCHEDA TECNICA

Titolo originale: Ghost Rider

Anno: 2007

Regia: Mark Steven Johnson

Soggetto: Mark Steven Johnson dal fumetto della Marvel Comics

Sceneggiatura: Mark Steven Johnson

Direttore della fotografia: Russell Boyd

Montaggio: Richard Francis-Bruce

Musica: Christopher Young

Effetti speciali: Kevin Turner, Kevin Scott Mack, John F.K. Parenteau e Jerry Pooler

Produzione: Avi Arad, Steven Paul, Michael De Luca e Gary Foster

Origine: Stati Uniti d’America

Durata: 1h e 54’

2h e 03’ (versione estesa)

CAST

Nicolas Cage, Eva Mendes, Peter Fonda, Wes Bentley, Sam Elliott, Donal Logue, Brett Cullen, Matt Long, Raquel Alessi, Daniel Frederiksen, Matthew Wilkinson, Laurence Breuls
TRAMA

Tra le molte leggende tramandate nel West, ce n’è una antica che parla del Ghost Rider, un’entità demoniaca che il Diavolo associa a un essere umano tramite un contratto; in questo modo il Centauro (traduzione approssimativa dell’inglese Rider) può camminare in mezzo agli uomini e agire come cacciatore di taglie personale del Demonio, allo scopo di raccogliere le anime dannate e ottenere in cambio la propria redenzione.

Alla fine del XIX secolo, Carter Slade, ex Texas Ranger divenuto il Ghost Rider dell’epoca, avrebbe dovuto riscuotere il proprio contratto consegnando le anime dannate dei mille abitanti della cittadina di San Venganza a Mefistofele in persona. Quando tuttavia Carter scopre che il contratto avrebbe consentito a Mefisto di dominare l’umanità intera, si rifiuta e fugge nascondendo il documento.

Ai giorni nostri Barton Blaze, famoso motociclista, esegue delle spericolate esibizioni con suo figlio Johnny. Durante una delle loro prove Johnny commette un’imprudenza per attirare l’attenzione di Roxanne Simpson, la ragazza di cui è innamorato, e il padre lo rimprovera aspramente. Poco dopo Johnny si incontra con Roxanne, la quale gli dice di dover partire. Saputo ciò le propone di partire insieme all’avventura e si danno appuntamento per realizzare il loro intento. Johnny torna a casa e scopre però che a suo padre è stato diagnosticato un cancro incurabile. Mentre medita sul da farsi, gli appare Mefistofele che gli propone un patto: la propria anima per la vita del padre. Johnny accetta e suo padre torna in ottima salute. Tuttavia, quando torna a esibirsi ha un incidente e muore. Infuriato, Blaze va alla ricerca di Mefistofele, il quale ride malignamente di lui, ricordandogli che gli aveva promesso solo la guarigione del padre, che però sarebbe stato d’intralcio se fosse vissuto a lungo per le oscure trame che stava macchinando: un giorno verrà a riscuotere il suo credito. Johnny dovrà rinunciare agli affetti e alla sua vita di relazioni per timore di ritorsioni, perciò non si presenta all’appuntamento con Roxanne.

Anni dopo Johnny è diventato un famoso motociclista; effettuando il suo grande salto ha un pauroso incidente, ma stranamente resta incolume. Giorni dopo, prima di tentare un salto di 90 metri, incontra l’affascinante Roxanne, diventata giornalista televisiva, alla quale concede (contrariamente alle sue abitudini) un’intervista. Dopo aver fatto il salto con successo va da Roxanne e la invita a cena. Intanto in città Blackheart, uno spietato e temuto demonio figlio di Mefistofele, fa una strage di civili insieme ad altre anime dannate fuggite dall’inferno, i Nascosti, cercando il contratto di San Venganza. Allora Mefistofele capisce che è il momento di chiedere aiuto a Johnny.

La sera il Diavolo si rivela e spiega a Johnny che è il momento di servirlo: se vuole liberarsi dalla maledizione dovrà uccidere Blackheart e gli altri demoni. E così Johnny si trasforma in uno scheletro infuocato e inizia a viaggiare sulla sua moto, anch’essa infuocata, che lo porta da Blackheart e i suoi scagnozzi. Dopo un breve scontro, Ghost Rider uccide il Demonio della Terra Gressil dimostrando la sua super-forza e la sua immortalità. A cavallo della sua moto inizia così a girare la città e salva la vita a una ragazza in pericolo usando lo sguardo di penitenza sul malvivente. Alla luce del giorno torna normale e incontra il custode di un cimitero. Questi gli spiega tutto e per Johnny è il momento di continuare la caccia al suo nemico. Tornato in città, Blaze vede i danni che ha fatto la notte passata e nota Roxanne che sta facendo un servizio; cerca di scusarsi per l’appuntamento mancato ma Roxanne è veramente arrabbiata e non lo perdona.

Tornato a casa sua Johnny si mette a leggere dei libri sugli angeli caduti ma improvvisamente arriva Roxanne. Johnny le racconta la verità, ma lei non crede alla sua storia. Uscendo, Blaze viene arrestato per i fatti della sera prima e portato in cella. Gli altri carcerati lo picchiano; infuriato, si trasforma in Ghost Rider, sconfigge i suoi nemici e scappa dal carcere, inseguito dalla polizia. Blackheart manda allora il Demonio del Vento Abigor sulle tracce di Ghost e inizia una battaglia in città. Ghost Rider, dopo aver sconfitto il demonio, scende un attimo dalla moto per parlare con Roxanne, ma l’intervento delle autorità lo costringe a fuggire. Da lontano Blackheart ha visto tutto e ha capito il punto debole di Johnny: Roxanne. Allora decide di rapire la ragazza e rivelarlo a Johnny per fare in modo che lui gli porti il contratto di San Venganza, altrimenti ucciderà Roxanne.

Johnny quindi torna al cimitero, si fa consegnare dal custode (che non è altri che Carter Slade, l’ex Ghost Rider) il contratto. Il custode si trasforma l’ultima volta per accompagnare Johnny a San Venganza, dove viene attaccato dal Demone d’Acqua Wallow, l’ultimo alleato di Blackheart, riuscendo tuttavia a ucciderlo. Quindi si reca da Blackheart e libera Roxanne consegnando il contratto. I due si affrontano, ma Blackheart usa il contratto per assorbire le 1000 anime e trasformarsi in un demonio chiamato Legione (viene qui ripresa la frase evangelica: «ci chiamano Legione perché siamo in molti»). Dopo una lunga battaglia, Ghost Rider usa lo sguardo di penitenza per rivoltare contro le anime del corpo di Blackheart il male che hanno fatto, uccidendo quest’ultimo. Mefistofele arriva, si complimenta con Johnny e si prepara per toglierli la maledizione del Ghost Rider, ma Johnny decide di tenersela per vendicarsi contro di lui. Mefistofele gli promette vendetta e porta via con sé il corpo di Blackheart. Johnny decide di continuare la carriera di Ghost Rider per combattere il male, anche se per fare ciò è costretto a lasciare ancora Roxanne.

NOTE

“Ghost Rider”, scritto e diretto da Mark Steven Johnson (“Daredevil”), è basato sull’omonimo personaggio dei fumetti pubblicato dalla Marvel Comics e creato da Gary Friedrich, Michael Ploog e Roy Thomas.

Nel cast del film figurano Nicolas Cage (“Peggy Sue si è sposata”, “Stress da vampiro”, “Face/Off – Due facce di un assassino”, “The family man”, “City of Angels – La città degli angeli”, “Il mistero dei Templari – National Treasure”, “Il prescelto”, “Grindhouse”, “Il mistero delle pagine perdute – National Treasure 2”, “Next”, “Segnali dal futuro”, “L’apprendista stregone”, “Kick-Ass”, “L’ultimo dei Templari”, “Ghost Rider – Spirito di vendetta”, “Left Behind – La profezia”, “Outcast – L’ultimo templare”, “Pay the Ghost – Il male cammina tra noi”, “2030 – Fuga per il futuro”, “Il colore venuto dallo spazio”), da sempre fan sfegatato dei fumetti Marvel e DC, ed Eva Mendes (“Gli adoratori del male”, “Urban Legends: Final Cut”, “Mortal Kombat: Conquest”) nei due ruoli principali. Gli antagonisti invece sono interpretati da Wes Bentley (“Soul Survivors – Altre vite”. “-2 – Livello del terrore”, “Jonah Hex”, “Underworld – Il risveglio”, “Hunger Games”, “Interstellar”, “Il drago invisibile”, “American Horror Story”) e Peter Fonda (che non necessita certo di presentazioni, da “Easy Rider” in poi). Nel film compare anche Sam Elliott (già interprete del generale Ross in “Hulk”, ma visto anche in “Frogs”, “La bussola d’oro”, “Il grande Lebowski”, “Land of the giants”), nel ruolo di Carter Slade, il guardiano del cimitero che nasconde una doppia identità. Altri interpreti degni di nota sono: Donal Logue (“Blade”, “Zodiac”, “X-Files”, “The Cloverfield Paradox”, “Gotham”), Brett Cullen (“Apollo 13”, “Il cavaliere oscuro – Il ritorno”, “Red Dawn – Alba rossa”, “L’incredibile Hulk”, “Joker”, “Ghost Whisperer – Presenze”, “Lost”, “Under the dome”) e Matt Long (“Timeless”, “Manifest”).

Dal film è stato tratto anche un videogioco omonimo sviluppato dalla 2K Games per le piattaforme PlayStation 2, PlayStation Portable e Game Boy Advance. La sua trama è stata scritta dagli sceneggiatori di fumetti Garth Ennis e Jimmy Palmiotti ed è liberamente ispirata alle vicende del film.

La colonna sonora del film è stata composta da Christopher Young (“Nightmare – Dal profondo della notte”, “L’anello mancante (Wizards of the Lost Kingdom)”, “Nightmare 2: La rivincita”, “La regina dei barbari”, “La regina dei barbari 2”, “Invaders”, “Morte a 33 giri”, “Hellraiser”, “Hellbound: Hellraiser II – Prigionieri dell’Inferno”, “La mosca 2”, “Gli occhi del delitto”, “La metà oscura”, “Specie mortale”, “Virtuality”, “Urban Legend”, “La mossa del diavolo”, “The Gift – Il dono”, “The Core”, “The Grudge”, “The Exorcism of Emily Rose”, “The Grudge 2”, “Spider-Man 3”, “Drag Me to Hell”, “The Uninvited”, “Liberaci dal male”, il remake di “Pet Sematary”), inoltre nella soundtrack è compresa anche la canzone “Ghost Riders in the Sky” degli Spiderbait.

Davide Longoni