FANTACINEMA PROSSIMO VENTURO / 07

Parliamo ancora di film in arrivo in campo cinematografico, ovvero le pellicole che presto o tardi potremo vedere sul grande schermo… fantastico.
Angelina Jolie (la Lara Croft della saga di “Tomb Rider”), seguendo le orme di Monica Bellucci che si era trasformata in un’orrida strega nel film “I fratelli Grimm e l’incantevole strega”, vestirà i panni di una conturbante e affascinante, malvagia e potente orchessa (nella foto) nel nuovo film di Robert Zemeckis (quello della saga di “Ritorno al futuro”) intitolato “Beowulf”. La pellicola è stata girata con la tecnica della “motion capture”, che permette di applicare ai personaggi virtuali i movimenti degli attori in carne e ossa tramite dei sensori (un po’ come già aveva fatto lo stesso Zemeckis con Tom Hanks in “Polar express” e come aveva fatto Peter Jackson con il Gollum de “Il signore degli anelli”). Il regista, il produttore Steve Starkey e gli sceneggiatori Roger Avary e Neil Gaiman (dal cui omonimo libro è da poco stato tratto il film “Stardust”) assicurano di essersi attenuti fedelmente all’antico poema anonimo, che narra le gesta dell’eroe bretone Beowulf che sconfigge il mostro Grendel (proprio come raccontato dai Marillion), realizzando un film fantastico, violento e sensuale, con scene di sangue e di nudo, come quella in cui la Jolie emerge dalle acque vestita solo di un rivolo d’oro. Nel cast ci sono anche Ray Winstone, Anthony Hopkins, Crispin Glover, Robin Wright Penn, John Malkovich e Brendan Gleeson.
Nel frattempo, proprio Neil Gaiman, noto anche agli appassionati di fumetto per averci regalato la splendida saga di “Sandman” nella linea adulta Vertigo della DC, ha scelto di debuttare come regista sul grande schermo adattando la sua graphic-novel “Death: the high cost of living”. Death, la Morte, è proprio uno dei comprimari della serie di “Sandman”, ma la vedremo in questa trasposizione tutta sola soletta, senza il fratellino maggiore Morfeo, il signore dei sogni. Gaiman ha detto di aver scelto questa sua opera per compiere il grande passo, perché non voleva che nessun altro regista se ne occupasse: alla produzione del film un altro grande esperto di fumetti al cinema, Guillermo del Toro (“Hellboy”… e abbiamo detto tutto!).
Sempre tratta da un’opera di Neil Gaiman sarà “Coraline”, una pellicola in “stop-motion animation” (la stessa tecnica di “The Nightmare before Christmas”) diretta da Henry Selick. Il film racconta di una ragazzina che si ritrova in un mondo parallelo, migliore del suo, passando attraverso un muro del palazzo in cui abita.
Proseguendo la moda dei fumetti al cinema, un altro comic-book della linea Vertigo/DC sta per essere trasformato in film: si tratta di “Jonah Hex”, un western soprannaturale che sarà scritto e diretto da Brian Taylor, che prima però si occuperà del film fantascientifico “Game”, scritto insieme all’amico Mark Neveldine. Stando ai due, la pellicola parlerà di uno sport del futuro, un po’ come “Rollerball”.
Se la DC si sta dando da fare, certo la Marvel non sta con le mani in mano: è di pochi giorni fa infatti l’annuncio della terza incarnazione di “The punisher” (“Il punitore”), storia basata sull’ex-marine Frank Castle che, dopo aver visto la sua famiglia uccisa da una banda di malavitosi, intraprende una guerra personale con armi supertecnologiche contro i malviventi d’America. Questa terza pellicola, che non sarà un seguito, ma una nuova versione, sarà diretta da Lexi Alexander e interpretata da Ray Stevenson (le precedenti versioni del Punitore erano di Dolph Lundgren nel 1989 e Thomas Jane nel 2004). Alla sceneggiatura troviamo: Nick Santora, Kurt Sutter, Matt Holloway e Art Marcum.
E mentre negli Stati Uniti i produttori cinematografici si stanno gettando a capofitto sui fumetti e sulle graphic-novel, in Giappone, dopo il film dedicato al cartone animato "Kyashan", si sta lavorando alla trasposizione con attori in carne ed ossa di altre due serie dei primi anni Ottanta: la Tatsunoko Pro ha infatti annunciato che sta lavorando a "Yattaman" e "Gatchaman".
Intanto, mentre ancora deve uscire nelle sale cinematografiche italiane “Shrek 3”, la Dreamworks ha già annunciato che il film avrà almeno altri due seguiti: “Shrek 4” uscirà nel 2010, mentre per il quinto capitolo è ancora presto per parlarne.

Infine, per gli amanti del genere horror-catastrofico è in arrivo nel 2008 “Doomsday” di Neil Marshall (The descent”), che lo stesso regista ha dichiarato essere una sorta di incrocio tra “1997: Fuga da New York” e “I guerrieri della notte”. Nel cast figurano nomi come Rhona Mitra, Malcom Mc Dowell e Bob Hoskins. La storia parte da un antefatto: un nuovo virus ha decimato la popolazione della Scozia e il paese viene messo in quarantena. Quindi si compie un salto di 25 anni: la malattia sconosciuta si è propagata per tutta la Gran Bretagna e un gruppo di superstiti intraprende un viaggio verso nord alla ricerca degli ultimi abitanti che si ritiene possano trovare un rimedio. Troveranno un mondo completamente cambiato rispetto a quello in cui viviamo oggi: Glasgow è dominata da bande di giovani cannibali, mentre più a nord si è instaurata una società di tipo feudale con tanto di castelli e cavalieri in armatura.

10/08/2007, Davide Longoni