LA BELLA E LA BESTIA

CAST
Ron Perlman
Linda Hamilton
Roy Dotrice
John Mc Martin
Edward Albert
Jo Anderson
Origine: Stati Uniti
Ideazione: Ron Koslow
Durata: tre stagioni per un totale di 56 episodi
 
TRAMA
Catherine, ambiziosa avvocatessa newyorkese impegnata attivamente nella lotta contro il crimine organizzato, viene aggredita e massacrata in Central Park, dove viene soccorsa da Vincent, creatura che vive nei sotterranei della Grande Mela. La simpatia tra i due è immediata e, anche se Catherine torna alla sua vita normale, rimane in contatto con quello che è diventato il suo angelo custode. Il rapporto tra i due si evolve, tra romanticismo e lotta alla criminalità, finché non vengono attaccati e divisi dal perfido Paracelsus, che imprigiona Vincent, e dal boss Gabriel, che uccide Catherine e rapisce il figlio nato dalla sua relazione con Vincent. La profiler Diana Bennett accetta di indagare sulla morte di Catherine e vedrà la sua strada incontrarsi con quella di Vincent, in cerca di vendetta e del figlio che non ha mai conosciuto.
 
NOTE
La Bella e la bestia è sin dal titolo una rilettura della famosa fiaba di Madame Le Prince de Beaumont, qui attualizzata in un contesto urban fantasy e thriller. Tra le altre opere ispirate alla fiaba, ricordiamo King Kong, Dracula, Angelica marchesa degli angeli e lo stesso Twilight.
Linda Hamilton aveva già interpretato Sarah Connor nei due film su Terminator. La morte del personaggio di Catherine, fatto abbastanza inaudito in una serie tv soprattutto nelle prime stagioni, fu dovuta al suo licenziamento dopo che era rimasta incinta. Migliore fortuna di lei ebbe Gillian Anderson, la Scully di X-Files, che solo pochi anni dopo poté mantenere il suo posto e la maternità, che venne dissimulata da un espediente narrativo.
Ron Perlman, interprete di Vincent, aveva intepretato un ruolo ne Il nome della rosa  di Jacques Annaud, e poi ha alternato l’attività di attore a quella di doppiatore di diversi cartoni animati.
La morte improvvisa di Catherine fu un brutto colpo per i fan, che diedero vita a un boicottaggio della serie, che chiuse dopo pochi episodi, anche se si era tentato di darle nuova vita introducendo il personaggio di Diana: ma il tentativo di creare un nuovo rapporto tra i due fallì misteriosamente.
Su La bella e la bestia sono usciti vari romanzi ufficiali e guide agli episodi, e ancora in anni recenti sono state organizzate convention negli States.

In un’epoca pre Internet, La bella e la bestia ha avuto un buon seguito tra gli appassionati, anche nel nostro Paese, dove nacque un fan club, con fanzine e iniziative collegate.

Oggi La bella e la bestia è considerato un capostipite del genere urban fantasy, storie fantastiche ambientate in un contesto simile a quello contemporaneo, al quale appartengono opere come la saga di Twilight, i romanzi di Melissa Marr e di Holly Black, la serie di The vampire diaries e le serie di Laurell K. Hamilton su Anita Blake e Merry Gentry. Una sua riscoperta, magari in concomitanza con un’uscita in dvd, sarebbe interessante.

02/01/2010, Elena Romanello